REPUBBLICHE BALTICHE

SULLE SPONDE DEL BALTICO

dal 27 maggio al 4 giugno 2017

9 giorni, 8 notti

Alla scoperta di una parte dell’Europa poco conosciuta ma bellissima, soprattutto in estate con lunghe giornate e clima mite. Visiteremo 3 nazioni in 9 giorni senza percorrere troppi chilometri: Lituania, Lettonia, Estonia. Conosceremo 4 importanti città: Vilnius, Riga, e Tallin. Entreremo in contatto con la cultura la baltica. Un Viaggio da non perdere!

Trovate la mappa del nostro itinerario qui

PROGRAMMA

27 MAGGIO: Partenza dall’aeroporto di Orio al Serio (BG) alle 12,40 e arrivo a Vilnius nel pomeriggio (16,10). 2 notti a Vilnius.

Hotel: Park Inn

28 MAGGIO: Visita alla città di Vilnius

29 MAGGIO: trasferimento a Riga e prima visita alla città. 2 notti a Riga

Hotel: Rixwell

30 MAGGIO:  Visita alla città di Riga

31 MAGGIO: Trasferimento a Tallin e prima visita alla città. 2 notti a Tallin.

Hotel: Tahetorni

1 GIUGNO: Escursione in traghetto a Helsinki ( Finlandia ) e visita alla capitale finlandese. In serata rientro a Tallin.

2 GIUGNO: Sulla via del ritorno pernottamento a Jurmala ( vicinanze di Riga). O in alternativa seconda giornata di visita a Tallin.

Hotel: SemaraH Hotel Lielupe SPA & Conferences

3 GIUGNO: Sulla via del ritorno con arrivo in serata a Vilnius. 1 notte a Vilnius.

Hotel: Grata

4 GIUGNO: partenza in serata da Vilnius per l’Italia alle 21,15 con arrivo a Orio al Serio (BG) alle 22,45

TARIFFE

2 COPPIE

3 COPPIE

4 COPPIE

€ 3200,00 per coppia

€ 2900,00 per coppia

€ 2750,00 per coppia

PRENOTA ORA!

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!

Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

” Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica! ”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.

3 Replies to “REPUBBLICHE BALTICHE”

  1. Fiorenza Bonfili

    Ciao a tutti. Dopo un po’ di tempo che sono tornata a casa eccomi di nuovo. Premetto che, a parte alcuni dissapori avvenuti tra me e alcune persone, devo complimentarmi del bellissimo viaggio, anche se a nell’albergo di Tallinn a me e a Vimala non ci hanno trattato proprio bene – il vano doccia della nostra camera era rotto. Vi chiederete – dal momento che i dissapori hanno il loro peso, se rifarò un viaggio con voi? Ecco la risposta, anche se sembra preconfezionata: sì, ma da sola. E qui di seguito faccio presenti, senza paura, le cose che via via non sono andate proprio benissimo – a parte tutte le cose non dipese da noi!

    1) Appena saliti sull’aereo, avevo già avuto da dire con Vimala a causa del prezzo di un profumo di Versace – sapevo quanto costava, ma lei no, anche perché quando vado in profumeria chiedo sempre i prezzi della merce che intendo comperare;

    2) Mentre eravamo sulla strada per Riga – sai già il secondo dissapore avuto, per farmi capire il suo punto di vista, in quell’occasione Vimala mi ha fatto dei discorsi tutt’altro che intelligenti – lei non solo lo è, ma la sordità NON impedisce a una persona di studiare e lavorare. Allora, che cosa devo pensare? Anche qui ho una risposta, ma tirate le vostre conclusioni;

    3) A Tallinn – avevo lo stomaco sotto sopra – la sera non volevo uscire ma sono stata obbligata anche se – ovviamente – non me la sentivo;

    4) E l’ultimo giorno, mentre stavo considerando se bere o no l’acqua Sant’Anna (1 litro e 1/2 a 4,50 euro. Dicevo tra me e me: “Ma, siamo matti?!? Questi ci marciano! Come se da noi non prendessero abbastanza soldi!”. A questo punto Vimala – sempre lei – si è intromessa dicendomi già cose che conoscevo.

    Ecco, così come questo splendido viaggio è stato congegnato – troppi pochi giorni per tutte queste città, rispettivi monumenti, musei e parchi da visitare – non mi è piaciuto per nulla.

    Con un weekend si può scegliere a parer mio di visitare solo una parte della città da noi scelta, ma, quando si tratta di un viaggio… bhe, occorrono più giorni.

    Reply
    • webmasterconcrete Post author

      Buongiorno, Fiorenza!
      Grazie per averci raccontato le tue impressioni ed i tuoi pensieri riguardo al viaggio! Ti ringraziamo soprattutto per essere stata sincera: sono le impressioni come questa che ci aiutano a crescere e a migliorare per fornire un servizio sempre migliore in futuro!
      Giro questo commento a Claudio via mail in modo da essere sicura che lo legga anche lui.
      Ti auguro una buona giornata ed una splendida estate!

      Luisa Cresti, webmaster

      Reply
      • Fiorenza Bonfili

        Buona estate pure a te, Luisa. Comunque sto scrivendo più nel dettaglio cosa è andato e cosa no a proposito del viaggio nelle Capitali Baltiche che rifarò ma, anche se appoggiata a voi da sola.

        Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *