Articoli

I MERCATINI DI NATALE DI TRENTO E BOLZANO

dal 7 al 10 dicembre 2017

4 giorni, 3 notti

Il periodo natalizio è un’ottima occasione per fare del turismo e visitare quelli che ormai sono una tradizione di questo periodo un po’ in tutta Europa: i Mercatini di Natale. Abbiamo scelto il Trentino Alto Adige, perché si tratta sicuramente di una delle mete più interessanti per chi abita nel Nord Italia, per la bellezza delle sue montagne – spesso innevate in questo periodo – la ricchezza del suo artigianato, la particolarità della sua gastronomia e le occasioni culturali che offre in questo periodo.

PROGRAMMA

7 DICEMBRE: Partenza da Milano o da altra città italiana alla volta del Trentino, facendo tappa per il pranzo ed una visita a Sirmione, alla sua città antica ed al suo promontorio. In serata arrivo nei dintorni di Rovereto, sistemazione in albergo e cena.

Possibili sistemazioni alberghiere:

Hotel Santa Barbara – Ronzo di Chenis

Hotel Martinelli – Ronzo di Chenis

8 DICEMBRE: La mattina raggiungeremo Trento e la visiteremo, con possibilità di visitare il Muse – Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano. Nel pomeriggio rientro in hotel, pausa e poi escursione a Riva del Garda.

9 DICEMBRE: Oggi ci recheremo un po’ più lontano: raggiungendo Bolzano dove visiteremo i mercatini e, tempo permettendo, potremo ammirare Ötzi, la mummia rinvenuta nel ghiaccio del Similaun, custodita nel Museo archeologico dell’Alto Adige. Nel pomeriggio ritorneremo in albergo e, dopo una pausa, visiteremo un’altra località del lago di Garda.

10 DICEMBRE: Al mattino ci metteremo in strada con comodo per fare ritorno, fermandoci per il pranzo nella Franciacorta dove, se interessati, potremo anche visitare una cantina dell’omonimo spumante. Oppure potremo scegliere un’altra località sul lago d’Iseo, o la città di Bergamo. L’arrivo è previsto in serata, tra le 18 e le 20.

TARIFFE

2 COPPIE

3 COPPIE

4 COPPIE

€ 1600,00 per coppia

€ 1350,00 per coppia

€ 1200,00 per coppia

PRENOTA ORA!

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!

Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

” Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica! ”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.

A Lovere, sulle sponde a nord del Lago d’Iseo si trova l’Associazione Velica Alto Sebino (AVAS), associazione velica caratterizzata da un programma tanto bello quanto ambizioso: Avas #Unlimited.

Avas #Unlimited si prefigge l’obiettivo di rendere l’avventurosa esperienza di governare una barca sfruttando venti e correnti accessibile a tutti, ma proprio a tutti!

Infatti con questo speciale programma, l’AVAS propone all’interno del proprio programma anche dei corsi di vela rivolti a ragazzi e ragazze con disabilità o difficoltà motorie, il tutto seguito da istruttori specificamente formati e a bordo di barche attrezzate adeguatamente per permettere anche a chi ha problemi di deambulazione di poter veleggiare sul Lago d’Iseo in totale sicurezza.

Verso metà settembre l’iniziativa è stata celebrata con l’inaugurazione di una nuova imbarcazione: la vela di classe Meteor battezzata Avas #Unlimited, senza limiti, esattamente come si prefiggono di essere gli obiettivi dell’associazione. All’inaugurazione hanno partecipato i tre membri dell’equipaggio di Avas #Unlimited, la squadra disabili dell’Associazione Velica Alto Sebino composta da Stefano Delbello, Giuseppina Ferrari e Marco Pedersoli, insieme al coach Giorgio Zorzi.

La squadra, attiva da tre anni, ha cominciato fin da subito ad organizzare regate sul Lago d’Iseo, passando nel corso del 2016 anche sul lago di Garda. Nel 2017 ha conquistato il primo posto al Match Race di Venezia.

L’equipaggio Avas #Unlimited, vittorioso a Venezia

Stefano Delbello, membro dell’equipaggio dell’Avas #Unilimited e vicepresidente della Polisportiva Disabili Valcamonica, ci racconta com’è vivere l’esperienza della barca a vela, in un’intervista comparsa in un articolo di Sabrina Pedersoli per il giornale locale Araberara:
Vele e timone vanno regolati sempre all’unisono per non perdere velocità, bisogna sempre controllare la posizione delle altre barche, il meteo e soprattutto il vento, mai costante né per direzione né per velocità. Perciò è fondamentale decidere ed adattare continua la strategia per arrivare prima possibile alla meta prestabilita dal nostro coach, che sale con noi in barca o ci segue da un gommone.”

Il vento sul lago di solito arriva dopo mezzogiorno, quindi la mattina stiamo un paio d’ore nella palestra dei Canottieri di Lovere. Dopo aver messo in acqua la barca dobbiamo montare le vele e tutto ciò che serve a gestirle. L’uscita vera e propria si svolge dopo pranzo e può durare dalle due alle quattro (a volte cinque) ore, in base al vento”

“É uno sport più mentale che fisico, in cui contano soprattutto la reattività e sangue freddo in qualunque situazione, anche di emergenza, la concentrazione da mantenere a lungo e la coordinazione con gli altri membri dell’equipaggio, perché riduce tutti gli sforzi. In questo sport, come in tutto, bisogna adattarsi continuamente a situazione mutevoli, restando uniti fino a raggiungere l’obiettivo finale”.

La nuova imbarcazione classe Meteor, il giorno dell’acquisto

Si tratta quindi di uno sport decisamente avventuroso, in cui non mancano imprevisti come la mancanza di vento o il brutto tempo, che passano però sempre in secondo piano grazie ad un equipaggio affiatato ed unito verso un unico obiettivo!

La vela si rivela uno sport nel quale, se ognuno mette il 100% delle sue capacità, le disabilità si compensano e “spariscono agli occhi degli altri equipaggi”. La barca permette a chiunque abbia imparato come utilizzarla, di andare in autonomia dove vuole.

In regata possiamo giocarcela alla pari, e a volte fare un buon piazzamento, contro equipaggi di cosiddetti “normo”, che magari si rendono conto delle nostre disabilità soltanto al momento delle premiazioni.”, racconta Stefano.

La nuova imbarcazione, battezzata Avas #Unlimited, il giorno dell’inaugurazione

Insomma, un’iniziativa che ci piace davvero molto e stanno cominciando a porsi i primi passi per una futura collaborazione di Concrete con Avas per le giornate di vela aperta a tutti, organizzate da Avas insieme alla Polisportiva PHB di Bergamo che si svolgeranno la prossima primavera!

E a voi piacerebbe andare a provare e sentirvi velisti per un giorno?

Articolo a cura di Stefano Delbello e Luisa Cresti

Attraverso la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, ratificata dal Parlamento Italiano con la Legge n.18/09, si promuove, protegge e garantisce il pieno ed uguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità, e si promuove altresì il rispetto per la loro intrinseca dignità.
Siete d’accordo che la MOBILITÀ è una  libertà fondamentale?

Nelle nostre città e periferie italiane le persone con disabilità incontrano purtroppo ancora parecchi ostacoli che possono impedire di essere indipendenti o, senza esagerare, semplicemente semi-autonomi. Ecco i principali problemi che si incontrano.

Per molti disabili, sopratutto persone con gravi problemi fisici che vivono in periferia, dipendere da un familiare, un amico o un’ente preposto è un “MUST” per potersi spostare. Già dicendo ciò si può ben evidenziare il problema numero uno del doversi muovere: dipendere dalla disponibilità specifica di altre persone…

A questo punto una valida alternativa senza quasi alcun vincolo restrittivo di orario sono i servizi pubblici, in particolar modo nelle grandi città dove la rete dei mezzi si intensifica in numero e frequenza temporale; tuttavia prendiamo come esempio Roma per evidenziare la falla principale del servizio pubblico maggiormente riscontrato in Italia. L’art. 9 della legge n. 108/09 tratta dell’accessibilità. La capitale con più di 2 milioni di abitanti, prendiamo ad esempio, ospita solo 2 vere linee metropolitane per via della strutturistica della città e, in aggiunta a questa scarsità, non solo le stazioni che dispongono di accessibilità si possono contare sulla punta delle dita, ma addirittura spesso gli ascensori o sollevatori per accedervi sono in pessime condizioni o mal funzionanti così da impedire l’utilizzo dei mezzi.

 

Esistono dei servizi cosidetti complementari al servizio pubblico di linea ossia le categorie di TAXI e NCC. Questi hanno sì la facilità di poter raggiungere in breve tempo e comodità ogni destinazione richiesta, sebbene  gli utenti lamentino due grossi svantaggi: tariffe senza agevolazioni per disabili e un numero di veicoli accessibili ancora troppo basso rispetto alla domanda italiana sempre più in crescita.

 

In altre parti del Mondo, come ad esempio Germania e Regno Unito in Europa tra i primi, il concetto di veicolo non di linea pubblico o privato accessibile sta prendendo molto piede con grosse agevolazioni fiscali sia per l’utente inabile che per il fornitore del servizio che installa apposite modifiche sul proprio veicolo. A Londra i CABS neri con pedana per carrozzelle sono una realtà già ben nota da almeno 30 anni, mentre negli ultimi anni e l’adattamento alle APPs il servizio UBER ha lanciato il servizio WAV (wheelchair accessible vehicle).

E da noi? Quando potremo davvero trasformare la MOB-INABILITÀ in vera MOBILITÀ per tutti?

L’Italia ha intrapreso nell’ultimo decennio un percorso in crescita nel settore della mobilità accessibile e sostenibile dal bike sharing per paraplegici all’accesso ai voli aerei in sedia a rotelle, dalle stazioni ferroviarie sempre più piane alle APPs più innovative aperte a tutti.

Articolo a cura di Lucio Fontana

DIROTTA DU CUBA

dal 18 novembre al 3 dicembre 2017

16 giorni, 15 notti

Un viaggio progettato per i clienti che vogliono fare una vacanza rilassante di mare, ma che desiderano anche scoprire nuovi posti e incontrare nuove culture.

Per questo il viaggio sarà organizzato in maniera che durante il giorno, chi vorrà stare in spiaggia lo potrà fare per poi buttarsi nel divertimento by night, mentre chi è meno amante delle spiagge e della tintarella, potrà andare in giro per musei, monumenti, escursioni naturalistiche ed altre amenità.

PROGRAMMA

18 NOVEMBRE: Partenza il sabato da aeroporto di Milano Malpensa ed arrivo in serata a l’Avana. La nostra sistemazione sarà in hotel a 5 stelle a l’Havana ( Hotel Occidental Miramar) in regime di mezza pensione.

DAL 19 AL 22 NOVEMBRE:  Durate la giornata organizzeremo quotidianamente delle escursioni con coloro che lo vorranno nei dintorni di l’Avana. La sera, invece, andremo all’Avana in locali dove si balla, si ascolta la buona musica, si sta in compagnia. In questi giorni ci sposteremo in taxi.

DAL 23 AL 29 NOVEMBRE: Ci trasferiremo a circa ad una giornata di auto da l’Havana. Qui saremo in un villaggio, il Brisas Trinidad del Mar, sempre a quattro stelle e faremo molto mare e escursioni nelle località vicine. Qui saremo a pensione completa. Da oggi in poi avremo a disposizione un pulmino tutto nostro che ci permetterà di spostarci autonomamente e visitare le località intorno alla nostra sistemazione.

DAL 30 NOVEMBRE AL 2 DICEMBRE: Saremo a Varadero, nel villaggio Coralia Club Playa de Ore, sempre a quattro stelle. Anche qui saremo in pensione completa. Il sabato mattina partiremo da Varadero in pulmino per arrivare in tempo utile all’ Havana per prendere un aereo nel pomeriggio ed arriveremo il giorno successivo in mattinata a Milano Malpensa .

TARIFFE

2 COPPIE

3 COPPIE

4 COPPIE

€ 5900,00 per coppia

€ 5500,00 per coppia

€ 5250,00 per coppia

PRENOTA ORA!

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!

Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

” Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica! ”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.

MAGICO SUDAFRICA

dal 20 ottobre al 2 novembre 2017

14 giorni, 13 notti

Il Sudafrica e le sue meraviglie vi aspettano! Ve ne innamorerete!

PROGRAMMA

Magie del Sudafrica
CAPE TOWN – VICTORIA FALLS – KAPAMA * THORNYBUSH RESERVE & MPUMALANGA

20 OTTOBRE: Partenza dall’Italia con volo di linea per Cape Town
Voli via Amsterdam/Francoforte/Londra in base alla miglior tariffa disponibile.
Arrivo a Cape Town, incontro con l’accompagnatore locale e trasferimento all’hotel Cape Town Hollow. Sistemazione per 4 notti in camera doppia con servizio di prima colazione inclusa.

21 OTTOBRE: Visita guidata della città (1⁄2 giornata). Il tour guidato tocca i punti più caratteristici della città tra cui il South African Museum, la cattedrale di St George, i Company Gardens, il quartiere Malay ed il porto. Trasferimento poi alla stazione della funivia e salita alla Table Mountain. (La salita in funivia a Table Mountain si acquista in loco ed è soggetta alle condizioni meteo). Robben Island, la famosa isola dove si trova la prigione in cui Nelson Mandela e altre persone furono richiuse per aver tentato di difendere i loro diritti dalla condizione di schiavitù imposta dal regime dell’apartheid. La visita include :

– Crociera da Cape Town a Robben Island e ritorno con splendide vedute sulla città e Table Mountain

– Bus tour dell ‘isola

– Carcere di Robben Island con visita accompagnata da un ex prigioniero

– La cella di Nelson Mandela

23 OTTOBRE: Partenza dal vostro hotel per un’escursione di intera giornata alla scoperta di Cape Peninsula. Viaggio in direzione del Capo di Buona Speranza lungo una delle più spettacolari strade del Sud Africa, attraversando Sea Point e Hout Bay, Constantia Nek fino a raggiungere Kirstenbosch Botanical Garden. Kirstenbosh Botanical Garden fu fondato come centro per la tutela-studio della flora locale, e tutto l’anno si possono ammirare splendide fioriture e coltivazioni di fiori locali. Pranzo a Kalk Bay e poi proseguimento per Cape Point, dove con fragore si incontrano Oceano Atlantico e Oceano Indiano. Rientro a Cape Town in serata.

24 OTTOBRE: Escursione di intera giornata nel distretto vinicolo più famoso del Sud Africa e alla graziosa cittadina di Stellenbosch dove potrete ammirare splendidi esempi di architettura coloniale olandese. Il tour include la visita ad una tipica azienda vinicola e prosegue verso Franschhoek Valleu dove si visiterà Boschendal e una tipica casa colonica. Sosta per il pranzo in uno dei tanti locali tipici e proseguimento per Paarl, altra graziosa località definita la Perla del Capo. Rientro in serata a Cape Town.

25 OTTOBRE: Giornata libera a Cape Town.

26 OTTOBRE: Trasferimento all’aeroporto con lo shuttle bus dell’hotel e volo per Hoedspruit. Arrivo ad Hoedspruit, incontro con il nostro corrispondente e trasferimento al Kapama Lodge Sistemazione per 3 notti con servizio di pensione completa.

27 – 28 OTTOBRE: Giornate di Safari presso la Kapama Reserve. Sono inclusi due safari giornalieri per ogni giornata di soggiorno.

29 OTTOBRE: Dopo il safari del mattino, partenza per il tour della regione Mpumalanga lungo la Panorama Route. Il viaggio comprende la visita di meraviglie naturali quale God’s Window, Bourkes Luck Potholes, il Blyde River Canyon, Graskop, Pilgrim’s Rest (antica cittadina mineraria) e le molte cascate della zona. Questo pomeriggio check-in al Mount Sheba Country Lodge con cena e colazione del giorno dopo incluse.

30 OTTOBRE: Colazione e ripresa del viaggio per rientrare a Johannesburg. Arrivo e sistemazione al Metcourt Lourel Hotel.

31 OTTOBRE: Trasferimento all’aeroporto con la navetta dell’hotel e volo per la cascate Victoria Arrivo, incontro con l’accompagnatore e trasferimento al Kingdom Hotel. Sistemazione per due notti in camera doppia con servizio di prima colazione inclusa.

1 NOVEMBRE: Partenza per un tour guidato delle magnifiche Victoria Falls e del loro tradizionale villaggio. Rimarrete senza fiato alla spettacolare vista del Devil’s Cataract, delle Main Falls e delle Horseshoe Falls. Nel tardo pomeriggio, imbarco a bordo della African Queen per una romantica crociera sul fiume Zambesi al tramonto.

2 NOVEMBRE: Trasferimento all’aeroporto e volo per Johannesburg. Connessione con volo di rientro in Italia via Amsterdam/Francoforte/Londra a seconda della compagnia aerea. Pasti e pernottamento a bordo

3 NOVEMBRE: Arrivo in Italia e fine del viaggio

TARIFFE

2 COPPIE

3 COPPIE

4 COPPIE

€ 5600,00 per coppia

€ 5200,00 per coppia

€ 4800,00 per coppia

PRENOTA ORA!

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!

Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

” Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica! ”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.