Articoli

Maggio 2019

15 giorni, 14 notti

“Konnichiwa!”

Siamo davvero entusiasti di organizzare questo nuovo viaggio nel misterioso Estremo Oriente. Siccome c’è davvero moltissimo da vedere, dovremo purtroppo limitarci solo alle località principali di questo affascinante arcipelago. 

PROGRAMMA

1° GIORNO: Partenza dall’aeroporto di Milano o Roma e arrivo a Tokyo il giorno dopo.

2° GIORNO: Tokyo: arrivo in mattinata. Dopo esserci sistemati in albergo e aver pranzato, potremocominciare la nostra visita a questa grande città.

3° GIORNO: Escursione a Kamakura (1 ora da Tokyo).

4° GIORNO: Continua la nostra visita alla grande metropoli di Tokyo.

5° GIORNO: Sulla strada per Kyoto, faremo tappa a Shizuoka, dove ci fermeremo per una notte.

6° GIORNO: arrivo a Kyoto e prima visita alla città.

7° GIORNO: proseguiamo nella nostra visita a Kyoto.

8° GIORNO: potremmo continuarea visitare Kyoto, oppure fare un’escursione ad Osaka e/o Nara.

9° GIORNO: sulla strada per Hiroshima, dove ci fermeremo per tre notti.

10° GIORNO: Visita ad Hiroshima.

11° GIORNO: Escursione all’Isola di Miyajiama (1 ora da Hiroshima). In serata ritorno a Hiroshima.

12° GIORNO: sulla strada per Tokyo, con tappa a Fukui, dove ci fermeremo per una notte.

13° GIORNO: passando da Nagano, arriviamo a Tokyo.

14° GIORNO: Ultima visita a Tokyo. In serata partenza per l’Italia.

15° GIORNO: Arrivo in Italia in mattinata.

Il programma potrebbe avere delle variazioni e delle “inversioni” al suo interno, giustificate dalla necessità di concordare visite guidate con l’organizzazione dei luoghi che visiteremo.

TARIFFE

2 COPPIE3 COPPIE4 COPPIE
€ 7.900,00 per coppia€ 6.900,00 per coppia€ 6.500,00 per coppia

PRENOTA ORA!

e-mail: info@concreteonlus.org
telefono: +39 0239197896 – Lun-Ven H 09:00-13:00

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!
Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

“Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica!”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.

Il Giappone è considerato per antonomasia, il paese delle tecnologie e delle avanguardie ed ho potuto tastare con mano, ma anche con vista, udito e gusto, la veridicità di questa affermazione.

Nonostante le colossali infrastrutture, un numero infinito di ponti che sorvolano sulle città e le miriadi di luci che abbagliano le strade nipponiche, ciò che mi ha colpita di più, sono state l’attenzione, l’organizzazione e l’efficienza del servizio offerto ai disabili nelle metropolitane.

Ogni fermata prevede ascensori accessibili e sempre funzionanti, nei quali vi è un assistente dei trasporti che aiuta il portatore di handicap, qualunque sia la sua disabilità, a compiere il tragitto desiderato.

L’accompagnatore della metropolitana, successivamente, si munisce di pedana mobile e comunica all’autista, tramite walkie talkie, la presenza dell’invalido, così da permettere la salita di quest’ultimo sul mezzo, senza fretta e pericolo.

Una volta sulla metro, l’assistente si congeda, comunicando al collega che si trova alla fermata di destinazione dell’assistito l’arrivo del disabile.

Approdato alla meta, l’invalido, viene raggiunto dall’altro operatore, che ha il compito di accompagnarlo all’uscita della metropolitana.

Sembra un servizio scontato e così dovrebbe essere, ma molti paesi, anche occidentali, sono ancora molto arretrati per quanto riguarda il diritto di circolare liberamente di ogni individuo, qualunque sia il suo stato di abilità, senza barrire architettoniche d’intralcio.

Ogni paese dovrebbe imparare ciò, ma soprattutto munirsi di sensibilità nei confronti anche di questo diritto quotidiano e indispensabile.

– articolo a cura di Lavinia Fontana

Il giornalista Simone Fanti, che scrive per Invisibili – Corriere della Sera, ha viaggiato con noi in Giappone. Questo è il racconto della sua esperienza, una lettura consigliata per tutti. 

Buongiorno, viaggiatori!
Ci troviamo attualmente in viaggio nello splendido Paese del Sol Levante: il Giappone!

Un paio di giorni fa ci siamo recati a Nara (奈良市), che è stata l’antica capitale del Giappone dal 710 al 794. Ovviamente una visita al famosissimo tempio  Tōdai-ji (東大寺), patrimonio dell’UNESCO, non poteva certo mancare! 

Abbiamo anche potuto incontrare delle persone che indossavano i tradizionali kimono, sia maschili che femminili:

Qui invece siamo davanti all’imponente porta del tempio Tōdai-ji!

Il tempio contiene più grande costruzione in legno del mondo, la Sala del Grande Buddha (大仏殿), con un frontale alto 57 metri e profondo 50. All’interno della sala si trovano il Daibutsu (大仏), ossia “Grande Buddha”, una colossale statua in bronzo del Buddha alta 14 metri, e la “Lanterna Ottagonale“, alta quasi 5 metri. L’edificio, con una larghezza di otto arcate di pilastri (ossia appunto 57 metri), è un terzo più piccolo del tempio originale che ne comprendeva dodici.

Nel cortile del tempio, i cervi pascolano liberamente perché considerati messaggeri divini nella religione Shinto. Sono abituati a stare a contatto con i visitatori, quindi se si ha fortuna, i meno timidi si fanno anche nutrire ed accarezzare!

E per finire, quale posto migliore per godersi la serata, se non l’Hard Rock Cafè?

 MADE IN JAPAN

Dal 11 al 25 aprile 2017

15 giorni, 14 notti

“Konnichiwa!” Siamo davvero entusiasti di organizzare questo nuovo viaggio nel misterioso Estremo Oriente. Siccome c’è molto da vedere ci limiteremo alle località principali. Consultate qui la mappa del nostro itinerario!

PROGRAMMA

11 APRILE: Partenza dall’aeroporto di Milano o Roma e arrivo a Tokyo il giorno dopo.

12 APRILE: Tokyo: arrivo in mattinata. Alloggeremo presso l’APA Hotel Tokyo Shiomi Ekimae

13 APRILE: Kamakura (1 ora da Tokyo)

14 APRILE: Tokyo.

15 APRILE: Sulla strada per Kyoto – tappa a Shizuoka, dove alloggeremo presso il Shizutetsu Hotel Prezio Numazu

16 APRILE: arrivo a Kyoto

17 APRILE: Kyoto

18 APRILE: Kyoto o possibile escursione ad Osaka/Nara.

19 APRILE: sulla strada per Hiroshima. Alloggeremo al Grand Prince Hotel Hiroshima

20 APRILE: Hiroshima.

21 APRILE: Isola di Miyajiama (1 ora da Hiroshima). In serata ritorno a Hiroshima.

22 APRILE: sulla strada per Tokyo, con tappa a Fukui. Il nostro hotel sarà il Chisun Inn Fukui

23 APRILE: passando da Nagano arriviamo a Tokyo. Alloggeremo al Hotel Sunroute Kawasaki

24 APRILE: Tokyo. In serata partenza per l’Italia.

25 APRILE: Arrivo in Italia in mattinata.

Il programma potrebbe avere delle variazioni e delle “inversioni” al suo interno, giustificate dalla necessità di concordare visite guidate con l’organizzazione dei luoghi che visiteremo.

 TARIFFE

2 COPPIE

3 COPPIE

4 COPPIE

€ 6500,00 per coppia

€ 5800,00 per coppia

€ 5500,00 per coppia

PRENOTA ORA!

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!

Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

” Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica! ”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.