Articoli

Dal 26 marzo al 6 aprile 2020

11 giorni, 10 notti

La West Coast americana in tutto il suo splendore. Visiteremo le principali località californiane, come Los Angeles e San Francisco, senza farci scappare una tappa a Las Vegas e nella Death Valley.

PROGRAMMA

26 MARZO: Partenza dall’Italia. In volo

27 MARZO: San Francisco
Arriveremo a San Francisco in serata e ci sistemeremo in hotel

3 notti a San Francisco

28 MARZO: San Francisco
Oggi visiteremo le maggiori attrazioni di San Francisco: il Golden Gate, Chinatown, Lombard St. Bay Bridge

2° notte a San Francisco

29 MARZO: San Francisco e dintorni
Passeremo anche oggi in questa meravigliosa città e nei suoi dintorni.

3° notte a San Francisco

30 MARZO: Yosemite National Park
Si tratta del Parco dalle sequoie secolari – alcune di oltre 200 anni – nella Sierra Nevada. Ci arriveremo in tarda mattinata e spenderemo anche la notte.

1 notte nel Yosemite Nat. Park

31 MARZO: Death Valley
Un’altra delle classiche mete quando si attraverSa il west degli States, deserto, solitudine silenzio, pace in una depressione a circa 100 mt sotto il livello del mare tra gli Stati della California e del Nevada.
1 notte nella Death Valley

1 APRILE: Las Vegas
Las Vegas sarà la nostra base per le prossime due giornate e da li ci spingeremo nel deserto per raggiungere altre località. Questa è una città tutta fasulla, nasce dal niente, nel mezzo del deserto dove non sarebbe neanche possibile vivere. I suoi edifici rappresentano località famose in tutto il mondo e il gioco d’azzardo è presente ovunque.

2 notti a Las Vegas

2 APRILE: Gran Canyon
E’ sicuramente una delle meraviglie naturali del mondo di sempre, e noi andremo sul famoso “Skywalk” dove saremo letteralmente sospesi sopra di esso.

2° notte a Las Vegas

3 APRILE: Los Angeles
Partiremo la mattina per arrivare nel pomeriggio e fare un primo giro della città.

2 notti a Los Angeles

4 APRILE: Los Angeles
Pur essendo una delle città con la storia più breve degli Usa, Los Angeles offre molto, ci sarà solo l’imbarazzo della scelta nelle poche ore che avremo a disposizione: I grattacieli di downtown, il Getty Museum, Rodeo Drive, Holywood con la sua walk of fame, il boulevard e la famosissima scritta.

2° notte a Los Angeles

5 APRILE: Los Angeles e partenza
La partenza è prevista per il tardo pomeriggio e quindi oggi passeremo la nostre giornata al mare, a Beverly Hills e a Malibù, oppure visiteremo una delle attrazioni della città che non siamo riusciti a vedere nella giornata precedente. Verso le 17 ci avvieremo verso l’aeroporto da dove decolleremo in serata.

In volo
6 APRILE: L’arrivo in Italia è previsto in serata.

TARIFFE

2 COPPIE3 COPPIE4 COPPIE
€ 5.650,00 per coppia€ 5.100,00 per coppia€ 4.800,00 per coppia

NOTA:

È possibile organizzare un viaggio anche per una singola coppia, ma in questo caso è necessario associarci un nostro accompagnatore, che farà anche da responsabile e da guida.
In questo caso la quota a carico della singola coppia di viaggiatori, dovendo comprendere anche i costi del responsabile sarebbe di 9.600,00 €.

Per questo motivo consigliamo comunque a chi si affida a noi di viaggiare in piccoli gruppi, da almeno due coppie.

PER INFO E PRENOTAZIONI:

e-mail: info@concreteonlus.org
telefono: +39 0239197896 – Lun-Ven H 09:00-13:00

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore, lo troviamo noi – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!
Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

Nonostante la nostra penisola possa vantare di molti festival del cinema di alto prestigio, tutto ciò che viene da Hollywood ha sempre un fascino diverso. Probabilmente i nostri  nottambuli sono riusciti a seguire la 91esima cerimonia dei tanto amati premi Oscar alle 3 del mattino del 24 Febbraio, ma si sa, non è necessario seguirli dal vivo perchè tanto per una settimana diventano l’argomento più discusso nel mondo, è uno di quei momenti nel quale all’improvviso per 7 giorni su 365 diventiamo tutti cinefili e grandi esperiti di cinema.

Gli Academy Awards, non sono solo un momento importante per una specifica categoria, sono anche un evento sociale usato spesso per sensibilizzare gli spettatori di diverse tematiche sociali, tra le quali anche la disabilità.

L’attore Warwick Davies.

La disabilità, in tutte le sue sfaccettature quindi, ha avuto molto spazio nella storia del cinema e abbiamo anche visto molti film con questa tematica trionfare e anche attori vincere il premio più prestigioso dello scenario cinematografico per il ruolo “diverso” che hanno ricoperto, come le leggendarie interpretazioni di Tom Hanks in “Forrest Gump” e “Philadelhia”, il tenero ed inaffidabile Dustin Hoffman in “Rain Man – L’uomo della pioggia” e Daniel Day-Lewis ne “ Il mio piede sinistro”, personaggio reale che cerca di vincere la propria disabilità con uno scopo artistico.

In “Quasi Amici” (2011), abbiamo un personaggio tetraplegico interpretato da un attore non disabile.

Però potrebbe sorgerci spontanea la domanda “ Come mai questi ruoli non sono interpretati da disabili veri?”, ovviamente avere una risposta vera e propria non sarebbe semplice e sopratutto il rischio sarebbe quello di cadere nell’ibrido “politically correct” , quindi il nostro scopo è quello di riflettere sul ruolo dei disabili veri, quelli che presentano delle inabilità anche quando si spegne la luce dalla cinepresa, nel mondo del cinema.

Hollywood, Bollywood e Cinecittà non sono ancora del tutto pronti a questa emergente categoria di nuovi attori, però fortunatamente qualcuno sta iniziando a rubare la scena di qualche riflettore.

– Articolo a cura di Lavinia Fontana

[themoneytizer id=27389-16]

Dal 2 al 13 settembre 2019

12 giorni, 11 notti

PROGRAMMA

2 SETTEMBRE: Partenza dall’Italia In volo

3 SETTEMBRE: San Francisco
Arriveremo a San Francisco in serata e ci sistemeremo in hotel

3 notti a San Francisco

4 SETTEMBRE: San Francisco
Oggi visiteremo le maggiori attrazioni di San Francisco: il Golden Gate, Chinatown, Lombard St. Bay Bridge

2° notte a San Francisco

5 SETTEMBRE: San Francisco e dintorni
Passeremo anche oggi in questa meravigliosa città e nei suoi dintorni.

3° notte a San Francisco

6 SETTEMBRE: Yosemite National Park
Si tratta del Parco dalle sequoie secolari – alcune di oltre 200 anni – nella Sierra Nevada. Ci arriveremo in tarda mattinata e spenderemo anche la notte.

1 notte nel Yosemite Nat. Park

7 SETTEMBRE: Death Valley
Un’altra delle classiche mete quando si attravera il west degli States, deserto,

solitudine silenzio, pace in una depressione a circa 100 mt sotto il livello del mare tra gli Stati della California e del Nevada.
1 notte nella Death Valley

8 SETTEMBRE: Las Vegas
Las Vegas sarà la nostra base per le prossime due giornate e da li ci spingeremo nel deserto per raggiungere altre località. Questa è una città tutta fasulla, nasce dal niente, nel mezzo del deserto dove non sarebbe neanche possibile vivere. I suoi edifici rappresentano località famose in tutto il mondo e il gioco d’azzardo è presente ovunque.

2 notti a Las Vegas

9 SETTEMBRE: Gran Canyon
E’ sicuramente una delle meraviglie naturali del mondo di sempre, e noi andremo sul famoso “Skywalk” dove saremo letteralmente sospesi sopra di esso.

2° notte a Las Vegas

10 SETTEMBRE: Los Angeles
Partiremo la mattina per arrivare nel pomeriggio e fare un primo giro della città.

2 notti a Los Angeles

11 SETTEMBRE: Los Angeles
Pur essendo una delle città con la storia più breve degli Usa, Los Angeles offre molto, ci sarà solo l’imbarazzo della scelta nelle poche ore che avremo a disposizione: I grattacieli di downtown, il Getty Museum, Rodeo Drive, Holywood con la sua walk of fame, il boulevard e la famosissima scritta.

2° notte a Los Angeles

12 SETTEMBRE: Los Angeles e partenza
La partenza è prevista per il tardo pomeriggio e quindi oggi passeremo la nostre giornata al mare, a Beverly Hills e a Malibù, oppure visiteremo una delle attrazioni della città che non siamo riusciti a vedere nella giornata precedente. Verso le 17 ci avvieremo verso l’aeroporto da dove decolleremo in serata.

In volo
13 SETTEMBRE: L’arrivo in Italia è previsto in serata.

TARIFFE

2 COPPIE3 COPPIE4 COPPIE
€ 5.650,00 per coppia€ 5.100,00 per coppia€ 4.800,00 per coppia

NOTA:

È possibile organizzare un viaggio anche per una singola coppia, ma in questo caso è necessario associarci un nostro accompagnatore, che farà anche da responsabile e da guida.
In questo caso la quota a carico della singola coppia di viaggiatori, dovendo comprendere anche i costi del responsabile sarebbe di 9.600,00 €.

Per questo motivo consigliamo comunque a chi si affida a noi di viaggiare in piccoli gruppi, da almeno due coppie.

PER INFO E PRENOTAZIONI:

e-mail: info@concreteonlus.org
telefono: +39 0239197896 – Lun-Ven H 09:00-13:00

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un luogo. Ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore, lo troviamo noi – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I viaggi Concrete comprendono TUTTO!
Assistenza 24/24 H; trasporti, da veicoli accessibili e confortevoli a tratte aeree ed in nave; sistemazione in hotel; pasti a “la carte”.

“Che aspettate allora? Preparatevi a partire verso una vacanza unica!”

Nota: I VIAGGI CONCRETE non comprendono ingressi a musei ed altre location, il visto d’ingresso nei paesi interessati – laddove necessario – e non comprende l’assicurazione per gli infortuni e per il rientro che è obbligatorio fare prima della partenza.