Articoli

dal 9 al 16 aprile 2021

(8 giorni, 7 notti)

Intro

Negli ultimi anni il Marocco è diventato uno dei paesi africani più visitati, grazie alle sue città ricche di storia e cultura, paesaggi spettacolari che passano da zone desertiche a litorali oceanici e mediterranei.

Dove si trova?

Il Marocco è uno stato dell’africa settentrionale, nella regione del Maghreb (estremo occidente). Il paese è bagnato dal mar mediterraneo e dall’oceano Atlantico, confina con Algeria e Mauritania

Piano viaggio

DAY 1: Partenza da Milano o Bergamo in orario comodo con arrivo a Marrakech aeroporto di Menara (3km dalla città) accolti da questa incantevole città circondata da palme e alberi da frutto, ci attende una comoda sistemazione in Hotel, 3 notti. Visita della città, con prima esplorazione, interessanti i Jardin Majorelle uno dei giardini più belli della città.

DAY 2: Visita alla città di Marrakech. La città offre molti luoghi di interesse turistico, visita ai mercati souk luogo caratteristico dove vive il commercio vero e proprio della città, l’antica scuola coranica di Madrasa di Ben Joussef, la piazza di Jemaa el-Fna luogo in cui si incontrano tradizione e cultura araba dove si svolgono spettacoli di ogni genere (artisti di strada).

Durante il nostro tour non mancherà una pausa pranzo con la possibilità di posizionarci su un balcone o su una terrazza e godere della visuale panoramica della città.

DAY 3: Una delle esperienze più emozionanti da vivere in Marocco e sicuramente la gita nel Sahara. Escursione attraverso paesaggi mutevoli, villaggi berberi, Ait Ben Haddou patrimonio UNESCO, Ouarzate la porta del Sahara. La catena montuosa dell’Atlante attraversa il Marocco, Algeria e Tunisia e separa le coste atlantiche e mediterranee dal deserto del Sahara. Attraverseremo valli, paesaggi spettacolari, villaggi berberi.

DAY 4: Trasferimento a Casablanca dove la città ci ospiterà per 3 notti. Una prima visita per godere della vita notturna della città, coccolati da un incantevole atmosfera.

DAY 5: Casablanca la città più grande del Marocco, importante polo dell’economia e della finanza, decorata dall’architettura moresca. Da vedere: Moschea di Hassan II (seconda più grande al mondo), Cattedrale del sacro cuore, la medina, Royale palace, Parc de la ligue arabe.

Casablanca è una città moderna e diversa rispetto alle altre città principali del marocco, riesce accostare perfettamente la vita urbana alla tradizione.

DAY 5: Rabat, la capitale del Marocco, il gioiello indiscusso. Monumenti storici, edifici coloniali, viali alberati, la città non delude mai i viaggiatori e offre molte attrazioni. la medina di rabat, la torre di Hassan II, la porta di Bab Rouh lunga 28 metri, alta 12 e 27 di profondità.

DAY 5: Ritorno a Marrakech, meritato relax e shopping.

DAY 5: Ritorno in Italia con arrivo in serata a Milano o Bergamo.

2 coppie3 coppie4 coppie
€ 3350,00 € 2800,00 € 2500,00

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un posto, ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio.

I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I nostri viaggi sono fatti per persone con disabilità ma sono adatti e fruibili da tutti coloro che vi vogliono partecipare.

Anzi, possiamo dire che sono qualche cosa di più:

infatti non capita tutti giorni e con questi prezzi di fare un viaggio con un piccolo gruppo, di avere un mezzo e un autista privato; di poter decidere anche all’ultimo momento, dove andare, di mangiare sempre alla carta nel ristorante che si decide insieme.

Tutti buoni motivi, per disabili e non, per partecipare ai nostri viaggi.

Per informazioni e prenotazioni contattare:

Concrete – Societa’ Cooperativa Sociale Onlus – Vicolo della Tromba, 10 – 27026 Garlasco

tel +39 0239197896 – 3355362836 e-mai info@concreteonlus.org  web: www.concreteonlus.org

C.F – P.Iva 04948810967 – REA PV-257489 – Iscrizione Albo Naz. Coop. A168914 – Albo Reg. Onlus N.902

Banca d’appoggio: Monte dei paschi di Siena IT 90 D01030336700000631755

dal 15 al 19 maggio

(5 giorni, 4 notti)

Intro

Negli ultimi anni il Marocco è diventato uno dei paesi africani più visitati, grazie alle sue città ricche di storia e cultura, paesaggi spettacolari che passano da zone desertiche a litorali oceanici e mediterranei.

Dove si trova?

Il Marocco è uno stato dell’africa settentrionale, nella regione del Maghreb (estremo occidente). Il paese è bagnato dal mar mediterraneo e dall’oceano Atlantico, confina con Algeria e Mauritania.

Piano viaggio

DAY 1: Partenza da Milano o Bergamo in orario comodo con arrivo a Marrakech aeroporto di Menara (3km dalla città) accolti da questa incantevole città circondata da palme e alberi da frutto. Visita della città, con prima esplorazione, interessanti i Jardin Majorelle uno dei giardini più belli della città.

DAY 2: Visita alla città di Marrakech. La città offre molti luoghi di interesse turistico, visita ai mercati souk luogo caratteristico dove vive il commercio vero e proprio della città, l’antica scuola coranica di Madrasa di Ben Joussef, la piazza di Jemaa el-Fna luogo in cui si incontrano tradizione e cultura araba dove si svolgono spettacoli di ogni genere (artisti di strada).

Durante il nostro tour non mancherà una pausa pranzo con la possibilità di posizionarci su un balcone o su una terrazza e godere della visuale panoramica della città.

DAY 3: Una delle esperienze più emozionanti da vivere in Marocco e sicuramente la gita nel Sahara. Escursione attraverso paesaggi mutevoli, villaggi berberi, Ait Ben Haddou patrimonio UNESCO, Ouarzate la porta del Sahara.

DAY 4: La catena montuosa dell’Atlante attraversa il Marocco, Algeria e Tunisia e separa le coste atlantiche e mediterranee dal deserto del Sahara. Attraverseremo valli, paesaggi spettacolari, villaggi berberi.

DAY 5: Ritorno in Italia con arrivo in serata a Milano o Bergamo.

1 coppia2 coppie3 coppie4 coppie
€ 2500,00 € 1950,00 € 1750,00 € 1650,00

I nostri sono sempre viaggi “personalizzati” cioè partono dall’esigenza di un individuo o di un gruppo di persone di recarsi in un posto, ci chiedono un’idea, un preventivo e delle soluzioni; noi le prepariamo, pubblicizziamo l’idea, aggreghiamo il gruppo e alla fine entriamo nei dettagli e rendiamo operativo il viaggio. I viaggi sono fatti per persone con disabilità e sono sempre pensati “a coppie”, cioè un disabile ed un accompagnatore. Se la persona disabile non ha l’accompagnatore noi lo troviamo – normalmente – a titolo gratuito. La persona disabile ha a suo carico la quota che è sempre calcolata per coppia. Questo non vuol dire che non si possano aggiungere persone senza disabilità, singole o a coppie.

I nostri viaggi sono fatti per persone con disabilità ma sono adatti e fruibili da tutti coloro che vi vogliono partecipare.

Anzi, possiamo dire che sono qualche cosa di più: infatti non capita tutti giorni e con questi prezzi di fare un viaggio con un piccolo gruppo, di avere un mezzo e un autista privato, di poter decidere, anche all’ultimo momento, dove andare, di mangiare sempre alla carta nel ristorante che si decide insieme.

Tutti buoni motivi, per disabili e non, per partecipare ai nostri viaggi.

Per informazioni e prenotazioni contattare:

Concrete – Societa’ Cooperativa Sociale Onlus – Vicolo della Tromba, 10 – 27026 Garlasco

tel +39 0239197896 – 3355362836 e-mail info@concreteonlus.org  web: www.concreteonlus.org

C.F – P.Iva 04948810967 – REA PV-257489 – Iscrizione Albo Naz. Coop. A168914 – Albo Reg. Onlus N.902

Banca d’appoggio: Monte dei paschi di Siena IT 90 D01030336700000631755

Ottime notizie per gli amanti delle passeggiate in montagna! Pare infatti che la Fondazione Dolomiti Unesco abbia intenzione di realizzare ben 22 sentieri montani progettati per essere perfettamente accessibili alle persone con disabilità. Quante volte vi è capitato di andare con gli amici in montagna e magari ritrovarvi impossibilitati a proseguire a causa di un sentiero impervio e troppo dissestato? Ebbene, una volta realizzati questi sentieri potrete sceglierne uno in base al grado di difficoltà ed alla lunghezza del percorso proposti. Il tutto sarà consultabile tramite una guida, che sarà resa disponibile sia in forma cartacea che digitale, tramite il sito della Fondazione Dolomiti Unesco. Sarà inoltre possibile scegliere se percorrere i sentieri in autonomia o con l’accompagnamento di una guida montana specificamente formata: ogni itinerario verrà affiancato da una scheda descrittiva, sulla quale saranno presenti tutte le informazioni necessarie per organizzare un’escursione che risponda alle proprie capacità e interessi ed è già stato pianificato il programma di formazione per creare figure esperte nell’accompagnamento in quota delle persone con disabilità.

I 22 sentieri accessibili saranno realizzati sulle montagne delle province di Trento, Bolzano, Udine, Belluno e Pordenone. I primi due sono già stati realizzati tra il Rifugio Auronzo, il Lavaredo e la Forcella Lavaredo. Perché scegliere proprio le Dolomiti? Innanzitutto perché sono un patrimonio naturale unico al mondo; il loro valore è universale e consiste in una natura superlativa che trasmette emozioni profonde a chiunque ne possa fare l’esperienza. Sono inoltre montagne particolarmente accessibili: la loro particolarissima origine e conformazione – l’essere solcate da un fitto reticolo di valli – permette di avvicinarsi alle vette del Patrimonio Mondiale più che in qualsiasi altro contesto montano.

Sul sito dolomitiunesco.info, nella sezione dedicata al progetto, si può leggere: 

Il progetto “Dolomiti Accessibili” intende fornire un’esperienza diretta di questo straordinario ambiente naturale a tutte le persone che lo visitano o lo abitano, indipendentemente dal grado di abilità in cui si trovano, appoggiandosi e valorizzando la predisposizione naturale del contesto dolomitico ad un’accessibilità sostenibile.

A differenza dell’ambiente urbano, dove le barriere architettoniche sono dei limiti artificiali che discriminano le persone con ridotte capacità motorie, l’ambiente montano presenta degli ostacoli naturali che non distinguono fra persone abili o disabili.

Le Dolomiti UNESCO, con la loro straordinaria rappresentatività, sono così il contesto ideale per attuare un progetto di inclusività sociale che permetta a tutti – abili e non – di accedere al Patrimonio Mondiale, in autonomia oppure accompagnati da una guida esperta.

Ciò non significa che tutti debbano fare le stesse esperienze, ma che tutti possono avere un’esperienza di vera immersione nel paesaggio e nella geologia delle Dolomiti, realizzando pienamente il concetto di patrimonio dell’Umanità. Per questo il progetto, pur essendo rivolto alle categorie più deboli (persone con limitate capacità motorie, anziani, bambini nei primi anni d’età), include tutti i visitatori.

Chissà questa potrebbe essere una buona occasione per organizzare un weekend in montagna, una volta che altri sentieri saranno ultimati! Che ne dite?

Articolo a cura di Luisa Cresti

[foto ed informazioni ricavate dal sito della Fondazione Dolomiti UNESCO]